Creare un sito gratis per la tua attività

Perché creare un sito web gratis lo farà fallire

Perché creare un sito web gratis se può far fallire il tuo progetto?

Diciamo la verità, quanti preferiscono spendere soldi per qualcosa se hanno la possibilità di averla gratis? Pochi, anzi probabilmente proprio nessuno.

A questa regola non si sottraggono nemmeno i professionisti e le aziende che vogliono creare un sito per la propria attività, perché creare un sito web gratis pare sia per molti la soluzione ideale.

Volendo realizzare una presenza web per la propria attività c’è quindi chi valuta di farlo in proprio o con l’aiuto di qualche amico bravo con il computer. 

É una tra le scelte più pericolose che si possono fare però, perché essendo il sito web uno strumento di comunicazione con il pubblico è fondamentale che trasmetta professionalità e uno stile unico.

Rappresentando l’attività produttiva che lo realizza, il sito web è un tassello importante per l’immagine che questa vuole fornire, se perciò stai iniziando un progetto da zero e vuoi farti conoscere in rete, fai attenzione a come ti proponi con il sito.

Usare strumenti gratuiti può danneggiare l'immagine aziendale

L’uso di strumenti digitali nelle imprese è ormai diffusissimo e non potrebbe essere diversamente.

L’uso delle email è solo una piccola parte di ciò che lo strumento Internet fornisce alle aziende, molto altro potrebbero fare se iniziassero a considerare il web in modo diverso.

Il sito web aziendale ad esempio è uno strumento che oltre a rappresentare l’attività stessa consente d’interagire con i Clienti, fornnendo a loro servizi utili e in maniera comoda.

Non basta, c’è molto di più. Perché creare un sito web professionale da al pubblico che lo visita un’immagine aziendale migliore rispetto a quelle che scelgono soluzioni gratis.

Le mancanze che hanno questi ultimi sono infatti sempre molto evidenti e sceglierli denota una scarsa volontà da parte dell’azienda di puntare seriamente sulla rete o la mancanza di risorse per dotarsi di uno strumento professionale.

Quindi affidare a strumenti gratuiti e dalle limitate capacità di sviluppo il compito d’interagire con il proprio pubblico, non da lustro a chi compie questa scelta, ma anzi pone seri dubbi sulla volontà di stare al passo coi tempi e d’interagire in modo professionale con utenti e clienti.

SUGGERIMENTO DI LETTURA

In un articolo pubblicato da CorCom vengono resi pubblici dati molto significativi riguardo l’uso del web da parte delle PMI italiane: sono i risultati di un’indagine Doxa.

Quali sono le possibilità per un'azienda per creare un sito web

Anche se imprenditori e dirigenti sono più sensibili al tema del digitale (con i distinguo citati nell’articolo linkato sopra) e più propensi nel dirigere le attenzioni alla digitalizzazione di molte attività, resta lo scoglio del budget da dedicare al web.

In particolare proprio quello disponibile alla creazione del sito web e alla sua manutenzione e gestione. Ecco cosa succede.

Alcune aziende iniziano con il cercare informazioni sui motori di ricerca per selezionare e contattare agenzie web e professionisti del settore, quindi chiedono dei preventivi.

Altre quando intuiscono la possibilità di creare il sito web gratis provano a usare soluzioni fornite da portali gratuiti che offrono dominio (di terzo livello e quindi non indicizzabile), spazio e strumenti per realizzarsi da soli il sito.

Queste ultime sono scelte si rivelano spesso inefficaci per non dire totalmente inappropriate, per vari motivi.

In primo luogo c’è spesso l’incapacità da parte di chi viene adibito alla mansione, perché essendo solitamente adibito ad altri lavori non riesce a creare un sito web ad hoc.

Inoltre i limiti di questi sistemi gratuiti impediscono lo sviluppo completo del progetto che si vuole realizzare, sia per la mancanza di spazio sufficiente che per l’impossibilità, ad esempio, di accedere alla radice del sito tramite FTP.

Riassumendo quindi, le possibilità a disposizione delle aziende per realizzare un proprio sito Internet sono:

  1. adibire del personale interno che utilizzi strumenti gratuiti,
  2. usare i portali gratuiti che offrono strutture preconfezionate,
  3. delegare un’agenzia web o un professionista esterno.

Se creare un sito web gratis è il tuo unico obiettivo

Chiaramente se il tuo unico obiettivo è quello di creare il sito spendendo il meno possibile o nulla, la scelta cadrà su una delle prime due opzioni.

Diversamente e nel caso di un budget dedicato sarà chiesto un intervento esterno, qualificato e in grado di realizzare un prodotto in linea con i bisogni aziendali.

Perché non è vero che creare un sito web gratis è facile e veloce

É luogo comune che grazie all’uso di strutture precostituite e distribuite con licenza open source (ad esempio i CMS), creare un sito web gratis sia un’operazione quanto mai semplice e alla portata di tutti.

Un altro mito da sfatare è anche quello che i siti web realizzati in questo modo possano essere creati velocemente, in quanto bastano poche e semplici nozioni per ‘tirarlo sù’. Niente di più falso.

Il risultato di tutto questo infatti è che Internet è pieno zeppo di siti realizzati in questa maniera e che non funzionano o lo fanno male.

La cosa peggiore è che molti di loro rappresentano aziende e professionisti, e proprio per questo provocano danni alle loro attività.

Dopo qualche mese di vita iniziano infatti a subire attacchi hacker, oppure smettono di visualizzare i contenuti come erano stati creati, o peggio ancora non sono più raggiungibili.

Quante volte ti è capitato di entrare in una pagina di un sito e di trovare l’errore 404? O di vedere testi e immagini fuori posto o con grandezze (font e risoluzioni delle immagini) che nulla hanno a che fare con una pagina web professionale?

In altri casi potresti vedere una pagina bianca con un messaggio di avvertimento in inglese, ti è mai successo?

Le ragioni sono molteplici, principalmente si tratta di siti web non curati (niente assistenza né manutenzione e aggiornamenti) creati con il fai da te o appunto con i servizi gratis che trovi online.

Sono tutti problemi evitabili scegliendo di farsi realizzare il sito da dei professionisti.

Tra l’altro, anche se con una frequenza decisamente inferiore, sono problemi che possono capitare anche a siti web di grosse realtà e con servizi di assistenza e manutenzione importanti.

A maggior ragion perciò, per le piccole attività professionali è fondamentale far le cose per bene; un sito web creato con i portali gratis non può usufruire infatti di nessun tipo di assistenza.

Nessun sito web è immune da problemi, neanche quelli istituzionali

Per fare un esempio abbastanza recente (la prima scrittura di questo articolo è dell’aprile 2020, in pieno lockdown per il COVID-19), il sito web dell’INPS ha avuto una grossa falla della quale ricordiamo tutti le conseguenze.

Si tratta di un portale chiaramente professionale e dai costi di creazione e mantenimento altissimi (si parla di un investimento di circa 350 milioni di Euro negli ultimi dieci anni).

Se quindi un sito di questo tipo può incappare in simili disavventure pur avendo alle spalle una struttura difficilmente paragonabile, cosa potrebbe capitare ad un sito web creato su portali gratis?

Meglio non pensarci, vero?

O forse meglio pensare bene prima di buttarsi a creare un sito web gratis, rinunciando ad usufruire del supporto di chi si occupa da anni e in modo professionale della realizzazione e assistenza di siti web.

Cosa usare o a chi affidarsi per creare un sito web efficace

Scegliere la migliore soluzione per creare il sito della tua azienda

Dopo quanto detto finora diventa essenziale decidere come creare il proprio sito web.

Anche le piccole aziende e attività possono avere ormai un sito efficace e ben fatto senza dover pensare a creare un sito web gratis per non pesare sul budget.

Questo perché i costi dei siti professionali (con le dovute differenze) hanno ormai costi sempre più abbordabili.

Scegliere come creare un sito web

La nostra agenzia web mette a disposizione dei propri clienti forme di pagamento dilazionate, a monte di costi comunque già contenuti in partenza.

Dopo quanto detto si può sicuramente affermare che la frase ‘chi più spende meno spende’, è certamente valida.

Quando si tratta di creare un sito web che và oltre una semplice presenza amatoriale su Internet o un blog senza particolari necessità, è un grave errore puntare sulle soluzioni gratuite.

Così come è rischioso usare piattaforme chiuse sul tipo di Altervista o WordPress.com (o altri come Wix, Flazio etc), che non danno la possibilità di intervenire su tutti gli aspetti del sito.

Aziende, attività commerciali e ogni tipo di realtà produttiva, necessitano invece di poter modificare il loro sito a piacere, e in funzione di nuove necessità sopraggiunte.

Queste funzionalità sono permesse solo parzialmente da soluzioni di quel tipo, o lo diventano soltanto investendo del denaro (perdendo quindi di vista l’obiettivo iniziale del risparmio o della gratuità).

Perché creare un sito web con sistemi gratis

fornisce alla tua azienda un prodotto poco professionale.

Un’affermazione che può dare fastidio a molti ma che è la pura realtà.

Perché la mancanza di caratteristiche, spesso fondamentali e sempre presenti nei siti professionali, salta subito all’occhio degli utenti.

Una di quelle che influisce maggiormente sul giudizio negativo e che non è un buon biglietto da visita per un’azienda, è la mancanza del lucchetto di sicurezza nella barra degli indirizzi del browser.

Quando infatti manca il lucchetto nella barra, questo è sostituito dalla scritta ‘non sicuro‘, certo scoraggiante per un nuovo visitatore ma anche per un utente che già conosce l’azienda.

Aggiungiamo poi che il visitatore potrebbe essere un ‘prospect’, ovvero un possibile Cliente in cerca di un’attività come la tua. Cosa potrebbe pensare?

Sicuramente terrà conto di questo particolare e se ne ricorderà in futuro, ammesso che tu gli dia un motivo per tornare a visitare il sito.

Un altro punto a sfavore sono le pubblicità inserite dai portali che offrono il servizio di creazione gratuita del sito nelle tue pagine.

Di queste non hai modo di liberarti a meno che tu decida di pagare, diversamente continueranno a mostrare i loro banner e a sfruttare il tuo sito per far soldi.

Sono solo due esempi, due particolari che però si scontrano con il concetto di professionalità e di proprietà del tuo sito, e che possono far uscire l’utente dal tuo sito.

Non dimenticare mai che la prima impressione che dai ai visitatori è decisiva sul loro giudizio. Se trovano qualcosa a loro parere non adeguato, usciranno e non torneranno più.

Cosa non puoi fare creando un sito web gratuito

Limiti e svantaggi che NON hai quando crei un sito professionale.

Già quanto appena detto ti fà capire perché creare un sito web gratis o realizzarlo senza affidarsi a dei professionisti può far fallire il tuo progetto o compromettere l’immagine della tua attività.

A questo vanno aggiunte le possibilità che puoi avere solo con un sito professionale, ad esempio a riguardo dell’ottimizzazione dei contenuti, attività che non è possibile realizzare in piattaforme chiuse.

Inoltre se hai creato un sito web gratis su uno di questi portali avrai un dominio gratuito ma solo di terzo livello.

Lo sai che i motori di ricerca non indicizzano mai i siti con dominio di terzo livello? Quindi il tuo sito sarà invisibile alla maggioranza delle persone a cui vuoi farti conoscere.

Come vedi il risparmio che può darti la scelta di creare un sito web gratis è poca cosa se paragonata ai vantaggi che invece può darti il supporto di un professionista o un’agenzia web esperta.

Perché creare un sito web gratis non è una scelta ideale

Conclusioni

L’uso sempre più consistente del web da parte di tutti non può essere sottovalutato, e i primi a dover fare questa considerazione sono proprio le aziende e le attività commerciali, che tra l’altro attraverso Internet possono trovare nuovi Clienti.

Per questo se una realtà produttiva evita d’investire seriamente sul web significa che già in partenza stà rinunciando a utilizzare la rete in modo proficuo.

Per qualcuno potrebbe significare non poter proseguire con la propria attività, per altri fare una brutta figura e perdere del tempo.

Se rinunciare all’uso del web poteva essere accettato fino a qualche tempo fa, ora non lo è più. Situazioni particolari stanno infatti spingendo all’uso della rete quelle attività che possono svolgere su Internet parte del proprio lavoro.

Se ti è piaciuto condividilo. Grazie!

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Accetto la Privacy Policy