Cosa fare per essere primo su Google nelle ricerche organiche

SEO: cosa fare per essere primo su Google e rimanerci

seo: cosa fare per essere primo su google

Se stai leggendo ora è perché hai sentito parlare di SEO, sai cos'è e probabilmente gestisci un sito web o un blog, quindi desideri arrivare "almeno" nella prima pagina dei risultati sui motori di ricerca.

Purtroppo questo non sta accadendo (tranquillo, fai parte della maggioranza) e vuoi capire cosa fare per essere primi su Google.

Ti svelo un "segreto" (e sarà l'unico): quello che devi fare per posizionarti in alto nelle pagine dei motori di ricerca, o meglio essere primi su Google, è sgobbare maledettamente!

Ma quindi, essere primo su Google è un miraggio o una realtà? Beh, per alcuni è l'una, per altri è l'altra cosa. Dipende da cosa fai e se fai attività SEO in modo corretto.

In questo e in altri articoli ti darò una serie di suggerimenti proprio riguardo alla SEO, ti dirò cosa fare per scalare le pagine di Google e dei motori di ricerca, tutto questo però dipenderà molto dalla tuo impegno nel voler raggiungere l'obiettivo.

Nota:

Per chi non lo sapesse la SEO è composta da una serie di attività necessarie a far diventare un sito internet interessante a visitatori e motori di ricerca. Le SERP sono invece le pagine restituite dai motori di ricerca quando cercate qualcosa su internet. Quello che viene fatto attraverso la SEO ha lo scopo di portare le pagine di un sito il più in alto possibile nelle SERP: obiettivo massimo, appunto, è essere primi su Google.

Quali sono le attività della SEO

La moderna SEO si differenzia molto da quella di qualche anno fa, attualmente sentirai sempre parlare di SEO on-page e di SEO off-page. Questi termini definisco esattamente dove queste attività devono essere svolte, precisamente 'nelle pagine web' o 'fuori dalle pagine web'.

In parole povere la SEO ONPAGE riguarda l'ottimizzazione del sito (e quindi delle sue pagine), mentre la SEO OFFPAGE è esattamente tutto quello che implica la diffusione in rete (e non) del sito stesso. Stiamo quindi parlando di ottimizzazione e di "web marketing", immagina quante attività devono essere fatte per ottenere il risultato del primo posto nelle SERP di Google!

Partendo da qui vediamo ora quali sono le attività che devi fare a riguardo della SEO.

SEO on-page: le attività interne al sito, ottimizzare le pagine e la struttura

10 aspetti che devi curare della SEO on-page per essere primo su Google

seo: cosa fare per essere primo su google
SEO on-page: l'ottimizzazione dei contenuti.

  1. Il layout del sito.
  2. I contenuti delle pagine/articoli.
  3. I titoli delle pagine/articoli.
  4. Le descrizioni (snippets) delle pagine/articoli.
  5. I tag d'intestazione.
  6. Il rel canonical.
  7. La scelta delle keywords.
  8. Ottimizzazione di immagini video e grafica.

 

A questi punti devi aggiungere due files di fondamentale importanza, da creare e inserire nella root del sito:

la sitemap.xml

il robots.txt

Approfondimento 1:

delle prime 8 attività ne parlo in modo specifico e più ampio in un articolo dedicato alla SEO on-page, ti suggerisco di leggerlo per sapere cosa fare riguardo queste attività. Puoi leggerlo cliccando qui sopra.

Riguardo ai files sitemap.xml e robots.txt, questi hanno lo scopo di indicare a Google e a tutti gli altri motori di ricerca quali sono le pagine che dovrebbero essere scansionate (il sitemap.xml), mentre il robots.txt indica quali files e sottocartelle NON dovrebbero essere prese in esame (e quindi visualizzate nelle SERP). Una volta creati devono essere caricati nella root del tuo sito per esser trovati dai motori di ricerca.

Per scrivere correttamente entrambi i files è necessario comprendere e seguire determinate regole, per saperne di più e imparare come scriverli ti suggerisco le pagine ufficiali: le trovi cliccando sui seguenti link: per le sitemap.xml, per il robots.txt.

Questa serie di attività viene definita SEO on-page.

Se hai bisogno di creare un sito web la nostra web agency è specializzata nella realizzazione di siti web professionali e nel restyling. Se vuoi sapere come lavoriamo clicca sui link.

SEO off-page: cosa fare per migliorare la diffusione del tuo sito web

seo: cosa fare per essere primo su googlePoco fa ti dicevo che le attività di SEO off-page non hanno direttamente a che fare con la costruzione del sito web, insinuando perfino che possano essere attività di web marketing. In effetti per alcuni aspetti è proprio così, una definizione più corretta potrebbe essere che sono attività di brand building (o se vuoi di personal marketing).

Dico questo perché le attività di SEO off-page hanno lo scopo principale di creare interesse intorno a te, al tuo sito web e alla tua attività, facendoti conoscere ed apprezzare per i servizi che fornisci e le tue competenze.

La SEO off-page ti permette quindi di acquisire notorietà, trasmettere fiducia ai tuoi visitatori per convertirli in Clienti. Si tratta di costruire la tua reputazione online e ti garantisco che questo serve moltissimo per arrivare ad essere primo su Google.

Ecco un elenco di cose da fare per essere primi su Google con la SEO off-page:

  1. Creare backlinks naturali (una pratica imprescindibile anche se per certi versi insidiosa).
  2. Realizzare la brand reputation (brand building si diceva prima).
  3. Partecipare agli eventi (metterci la faccia ha sempre un ritorno positivo).
  4. Usare i social network (in modo attento - tratta solo argomenti a tema - e non indiscriminato).
  5. Fare guest blogging e creare collaborazioni (se hai un blog e scrivi bene non ti sarà difficile trovare il modo).
Approfondimento 2:

così come per la SEO on-page (vedi sopra), anche in questo caso ho realizzato un articolo che parla in maniera specifica della SEO off-page, se desideri approfondire e scoprire cosa fare al riguardo, leggi il post che trovi qui.

Stai cercando qualcuno per una consulenza SEO? La Web Agency Paolo Albizzati si occupa di ottimizzazione e posizionamento SEO siti web. Contattaci o chiedi un preventivo online.

Come si comportano Google e gli altri motori di ricerca

seo: cosa fare per essere primo su google
Le ricerche online e le SERP

Nessuno conosce esattamente gli algoritmi usati dai motori di ricerca (a parte i programmatori di Google, Bing etc.), si sa però cosa gradiscono e cosa no.

Se prima ho scritto che la realizzazione di backlinks può essere insidiosa, è proprio perché negli ultimi anni Google ha modificato la propria percezione e valutazione al riguardo. Ora ti spiego il perché.

Una delle cose che fino a poco tempo fa garantiva un buon posizionamento, erano proprio i backlinks, averne molti verso il proprio sito permetteva di alzare il proprio pagerank e quindi la considerazione verso il sito.

A un certo punto però Google ha deciso di indagare meglio sulla loro natura, scoprendo che moltissimi siti erano farciti di backlinks provenienti da siti di dubbia qualità o che nulla avevano a che fare con i temi trattati, a volte addirittura da siti segnalati come spam o peggio.

Questo gli ha fatto modificare il proprio metro di valutazione e la considerazione per gli stessi: essere primo su Google oggi è molto più complicato.

Panda, Penguin, Fred e gli altri: gli algoritmi di controllo usati da Google

seo: cosa fare per essere primo su google
Algoritmi e controllo delle pagine web

Google per quel poco che ci è dato a sapere, utilizza più di 200 algoritmi diversi per recensire la pagine web di un sito. Negli ultimi anni si è fatto un gran parlare riguardo due di loro in particolare: Panda e Penguin, recentemente anche di Fred.

Il primo è un algoritmo utilizzato per più scopi, tra i quali trovare contenuti duplicati. Con questo algoritmo Google ha deciso di eliminare dalle proprie pagine tutti quei siti che a suo giudizio risultavano pieni di contenuti inutili, fuorvianti e di pubblicità.

Il secondo invece, Penguin, ha lo scopo di individuare i siti che utilizzano il keyword stuffing e il link building per generare backlinks di scarsa qualità ed è quindi "l'imputato principale" della perdita del loro antico valore.

L'algoritmo Fred a sua volta, punta a scovare i siti che hanno contenuti scarsi e scadenti, che fanno uso eccessivo di keyword e che sono poco utili agli utenti, andando perciò a limitare ancor più il numero di siti posizionati inopportunamente nei posti alti delle sue SERP.

E' quindi evidente

che con questi algoritmi è diventato sempre più complicato essere primi su Google, l'attenzione degli sviluppatori web deve essere sempre maggiore. Ecco, fare SEO seriamente significa anche questo: non irritare il motore amico-nemico di sempre, bensì agevolarlo nel suo lavoro, che poi altro non è che rispondere in modo corretto alle domande delle persone.

Hai bisogno di realizzare il restyling del tuo sito web? Vuoi verificare perché non hai visibilità in rete? Hai deciso di creare delle campagne di web marketing? Consultaci e chiedi adesso il tuo preventivo online.

Segui le norme e le direttive di Google, impara dalla sua accademia gratuita

Una cosa in più, utile per essere primi su Google, è consultare la pagina della Webmaster Academy di Google. Da qui puoi imparare direttamente da loro come fare un sito web conforme alle loro aspettative, ciò che si desiderano che faccia uno sviluppatore web.

Conclusioni finali

SEO: cosa fare per essere primo su Google

Come hai notato realizzare un posizionamento SEO efficace e duraturo nel tempo e quindi riuscire ad essere primi su Google, non è semplice e richiede tempo. Vuol dire realizzare più attività differenti e metterle in relazione tra di loro (SEO ONPAGE e SEO OFFPAGE).

Nell'articolo ti ho dato alcuni spunti e suggerimenti, essendo però questa un'introduzione all'argomento della SEO (vasto e degno di maggiori riflessioni), per completezza e maggiore comprensione dovresti leggere anche gli articoli specifici che riguardano sia la SEO on-page, sia SEO off-page.

Sono contenuti nella categoria dedicata alla SEO. Qui troverai altri articoli che possono aiutarti a comprendere e realizzare questa attività, indispensabile per rendere visibile il proprio sito web ai motori di ricerca, quindi agli utenti, permettendoti di scalare le SERP ed essere primi su Google.

Chiedi informazioni, una consulenza o il tuo preventivo online!

La nostra web agency è specializzata nella realizzazione siti web professionali, restyling dei siti web attività di posizionamento SEO e di web marketing. Se quindi hai la necessità di un intervento sul tuo sito, devi realizzarne uno nuovo o vuoi fare dell'advertising suoi social network o campagne di ADwords, contattaci.

Per un preventivo o per una consulenza, compila il modulo online.

Vuoi contattarmi subito?

Contatti e Orari

Tel. (+39) 339 60.08.449
(PER PREVENTIVI USARE
IL MODULO PREDISPOSTO)

[email protected]

ORARI DI APERTURA
Lun-Gio: 10:00-18:00
Ven: 10:00-14:00
Sab-Dom: Chiuso

Se ti piace, condividi il nostro lavoro.
  • 1
    Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *